SISTRI: Pubblicate le modalita

Modalità di cancellazione

PRIMA FASE – RICHIESTA CANCELLAZIONE

La richiesta di cancellazione di una o più unità locali, così come dell'Azienda dal SISTRI, deve essere effettuata in maniera autonoma dagli Utenti attraverso l'applicativo "Gestione Azienda" disponibile in area autenticata.

Per effettuare la richiesta di cancellazione è dunque necessario disporre di almeno un dispositivo USB di un delegato dell'azienda (il dispositivo associato ai veicoli non è abilitato a tali operazioni) e aver verificato che non siano presenti movimentazioni in corso e/o giacenze di rifiuti.

Nel caso non si disponga di almeno un dispositivo USB, necessario per richiedere la cancellazione mediante l'applicativo "Gestione Azienda", a causa di smarrimento, furto o danneggiamento è necessario chiamare il Contact Center SISTRI al numero verde 800 00 38 36 per conoscere ed attivare le relative procedure di risoluzione.

Per effettuare la richiesta di cancellazione di aziende che dispongano di veicoli dotati di Black Box, prima di effettuare le operazioni sopra riportate, è necessario recarsi preventivamente presso la Sezione dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali di competenza per richiedere la cancellazione del/i Veicolo/i dal SISTRI.

La richiesta di disinstallazione delle Black Box deve essere effettuata secondo quanto stabilito dalla Circolare n. 250 del 28 febbraio 2011 del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Albo Nazionale Gestori Ambientali.

La Sezione dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali di competenza provvede ad emettere dei voucher per la disinstallazione delle Black Box presso l’Officina Autorizzata prescelta dal richiedente e, contestualmente, a ritirare i dispositivi usb del/i veicolo/i, come previsto dalla Circolare n. 250 del 28 febbraio 2011 del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Albo Nazionale Gestori Ambientali.

L’Utente dovrà quindi recarsi presso l’officina prescelta con il/i voucher rilasciati dalle Sezioni regionali dell’Albo per provvedere alla corretta disinstallazione dell’apparato Black Box dal/i veicolo/i. I dispositivi Black Box saranno ritirati dalle Officine che hanno effettuato la disinstallazione.

Solo successivamente all'effettiva disinstallazione di tutte le Black Box è possibile presentare la richiesta di cancellazione tramite l'applicativo presente in area autenticata "Gestione azienda".

Non appena la richiesta di cancellazione viene evasa, SISTRI invia conferma dell'avvenuta cancellazione all'indirizzo email indicato dal richiedente.

 

SECONDA FASE - RICONSEGNA DEI DISPOSITIVI USB

Successivamente alla ricezione della conferma di avvenuta cancellazione inviata dal SISTRI, è possibile procedere alla riconsegna dei dispositivi secondo le modalità di seguito descritte.

I dispositivi USB delegato devono essere spediti entro 10 giorni lavorativi dall'avvenuta conferma di cancellazione con raccomandata A/R a: SISTRI Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Via Cristoforo Colombo 44, 00147 Roma allegando il MODULO RESTITUZIONE USB debitamente compilato.

Per quanto concerne invece i Dispositivi USB dei veicoli, rilasciati dall’Albo Nazionale Gestori Ambientali, si ricorda che questi vengono ritirati contestualmente all’emissione dei voucher di disinstallazione delle Black Box dalla sezione dell’Albo di competenza.

 

Per informazioni sull’utilizzo dell’applicativo “Gestione Azienda” si ricorda che lo stesso dispone di un sistema di help online. In alternativa è possibile consultare la GUIDA GESTIONE AZIENDA (Area Richieste).

 Fonte WWW.SISTRI.IT

 [modulo restituzione del dispositivo]

 

A cura del Dr. Gianpietro Luciano già Segretario della Sezione Regionale del Lazio- Albo Nazionale Gestori Ambientali-      

 

www.consulenzagestionerifiuti.it

Riprodurre integralmente o parzialmente il presente testo senza citare l'autore e la fonte,  è reato ai sensi della Legge 633/1941 s.m.i. con Legge 248/2000.

ALTRI ARTICOLI SIMILI
07-04 2018

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea è stata pubblicata la Rettifica della decisione 2014/955/UE della Commissione, del 18 dicembre 2014, che modifica la decisione 2000/532/CE relativa all'elenco dei rifiuti ai sensi della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio (Gazzetta ufficiale dell'Unione europea )


18-03 2018

Circolare ministeriale recante “Linee guida per la gestione operativa degli stoccaggi negli impianti di gestione dei rifiuti e per la prevenzione dei rischi”


16-01 2018

Pubblicato il DPCM che approva il nuovo Modello Unico di Dichiarazione ambientale per l’anno 2018.